La sicurezza antincendio dei prodotti da costruzione è determinata dalle euroclassi a cui appartengono che sono state introdotte allo scopo di creare una piattaforma comune che consenta di confrontare le proprietà antincendio dei materiali da costruzione.

Le principali proprietà che determinano l’euroclasse a cui appartiene uno specifico prodotto sono la non-combustibilità, l’accendibilità, la diffusione delle fiamme, il potere calorifico e la produzione di fumo e di gocce ardenti. Valutate secondo specifiche prove di reazione al fuoco sui prodotti.


La norma EN13501 introduce una classificazione principale ed una accessoria:

 

CLASSIFICAZIONE  
A1 materiali incombustibili
A2 materiali incombustibili
B materiali combustibili non infiammabili
C materiali combustibili non facilmente infiammabili
D materiali combustibili non facilmente infiammabili
E materiali facilmente infiammabili
F materiali facilmente infiammabili

 

E' una classificazione molto generica ma rende conto di quale tipologia di materiale stiamo trattando. Importante non confondersi tra reazione al fuoco, di cui stiamo parlando, con resistenza la fuoco. Quest'ultima viene trattata da un altra normativa specifica.

Uno dei parametri più importanti per valutare le malte da muratura è la resistenza a compressione definita dalla norma UNI 998-2.

La resistenza a compressione è il peso che sopporta la malta indurita dopo 28 gg ed è classificata con la lettera M

Queste le categorie:

Categoria Resistenza dopo 28 gg [N/mm2] Resistenza dopo 28 gg [Kg/cm2]
M1 1 10
M2,5 2,5 25
M5 5 50
M10 10 100
M15 15 150
M20 20 200

 

LA MARCATURA CE delle malte per opere murarie deve rispettare degli aspetti normativi e prestazioni ben definiti.

 

CHE COS'E'?

 

E’ la dichiarazione di conformità di un prodotto alla relativa Norma Europea OBBLIGATORIA, viene rilasciata da un organismo indipendente “notificato”, mediante la Certificazione di conformità del controllo di fabbrica alla norma di riferimento del prodotto.

 

I prodotti non certificati CE, non possono essere commercializzati e quelli in circolazione devono essere ritirati dal mercato.

 

La certificazione di ottiene rispettando le norme di riferimento di ogni singolo prodotto. Le "norme di prodotto" vengono emesse dal CEN che:

 

  • identifica un prodotto da costruzione;
  • ne fissa i requisiti, stabilisce i limiti di accettazione;
  • elenca i relativi metodi di prova;
  • indica le modalità del controllo di produzione;
  • stabilisce il livello di attestazione ai fini della marcatura CE.
 

Uno dei parametri più importanti per valutare un intonaco  è la resistenza a compressione definita dalla norma UNI 998-1.

La resistenza a compressione è il peso che sopporta la malta indurita dopo 28 gg ed è classificata con  CS

Queste le categorie:

Categoria Resistenza dopo 28 gg [N/mm2]
CS I 0,4 : 2,5
CS II 1,5 : 5,0
CS III 3,5 : 7,5
CS IV maggiore 6

 

Non essendo destinate a scopi strutturali, il livello di attestazione previsto
Dalla norma EN 998 – 1 per questi malte è del “tipo 4” (autocertificazione del produttore)